Vai ai dipartimenti

Carlo Zocchetti

Nato a Gallarate (VA) nel 1952, laureato in ingegneria elettronica presso il Politecnico di Milano, ha sviluppato la sua formazione su argomenti metodologici di epidemiologia e statistica sostanzialmente partecipando, oltre alla Scuola di Specializzazione presso l’Istituto di Biometria dell’Università di Milano, a diversi corsi internazionali di aggiornamento.

Ha svolto attivita' di consulenza e ricerca su tematiche di epidemiologia occupazionale, ambientale, e dei tumori presso l'Istituto di Medicina del Lavoro dell'Universita' degli Studi di Milano.

In seguito è stato dirigente dell’Osservatorio Epidemiologico della Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia dove, oltre a continuare a studiare tematiche di epidemiologia occupazionale, ambientale, e dei tumori, si è occupato di flussi informativi, di programmazione sanitaria, di valorizzazione economica delle prestazioni sanitarie e di valutazione delle attività sanitarie, dedicando molte energie anche alle attività di formazione.

Dal 2015 è pensionato ed effettua consulenze di epidemiologia per conto di una società propria (ReSiSS, Ricerche e Studi in Sanità e Salute).

Da oltre 20 anni svolge attività di consulenza epidemiologica per studi legali e per il Tribunale in procedimenti sia civili che penali (amianto, cloruro di vinile, infortuni sul lavoro, mercurio, ammine aromatiche, tinture per capelli, IPA, posture, inquinamento ambientale, campi elettromagnetici, cromo, …).

Con riferimento specifico a tematiche di epidemiologia occupazionale ed ambientale, oltre ad essere consulente di diverse grandi società (ENI, Telecom, Solvay, ENEL, API, Fincantieri, Goodyear, cementifici, …) nel contesto di procedimenti giudiziari che hanno a che fare con problematiche ambientali ed occupazionali, effettua consulenze in procedure di AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) e di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale): al momento sta effettuando la valutazione di impatto sulla salute della TAV Torino-Lione (sia per la galleria geognostica della Maddalena che per l’intero tratto piemontese dell’opera), e di diversi impianti industriali (cementifici, centrali termoelettriche, inceneritori, raffinerie, acciaierie, …).

Durante la attività di dirigente di Regione Lombardia ha predisposto le «Linee guida per la componente salute pubblica negli studi di impatto ambientale e negli studi preliminari ambientali» (DGR X/1266 del 20.1.2014 e DGR X/4792 del 8.2.2016), prime linee guida italiane in materia.

È autore (o coautore) di oltre 250 articoli scientifici (o capitoli di libri, pubblicazioni, volumi, …) su argomenti di statistica e di epidemiologia (più di 60 pubblicati su riviste/libri internazionali): la maggioranza di tali pubblicazioni trova riferimento nella banca dati “Medline”; e di oltre 90 presentazioni a congressi scientifici nazionali e/o internazionali.

Born in Gallarate (VA) in 1952, graduated in Electronic Engineering at Politecnico di Milano, he developed his education on methodological topics of epidemiology and statistics substantially participating, in addition to the School of Specialization at the Institute of Biometrics of the University of Milan, to several international refresher courses. He carried out consulting and research activities on occupational, environmental and cancer epidemiology at the Institute of Occupational Medicine of the University of Milan. Afterwards he was manager of the Epidemiological Observatory of the General Directorate of Health of the Lombardy Region where, in addition to continuing to study issues of occupational, environmental, and cancer epidemiology, he worked on information flows, health planning, economic valorization of health services and evaluation of health activities, devoting much energy also to training activities.

Since 2015, he is retired and performs epidemiology consulting on behalf of his own company (ReSiSS, Ricerche e Studi in Sanità e Salute).

For over 20 years he has been carrying out epidemiological consulting for law firms and for the Court in both civil and criminal proceedings (asbestos, vinyl chloride, occupational accidents, mercury, aromatic amines, hair dyes, PAHs, postures, environmental pollution, electromagnetic fields, chromium, ...).

With specific reference to issues of occupational and environmental epidemiology, in addition to being a consultant for several large companies (ENI, Telecom, Solvay, ENEL, API, Fincantieri, Goodyear, cement factories, ...) in the context of legal proceedings that have to do with environmental and occupational issues, he carries out consultancy in procedures of AIA (Integrated Environmental Authorization) and EIA (Environmental Impact Assessment): at the moment he is carrying out the health impact assessment of the TAV Turin-Lyon (both for the geognostic tunnel of La Maddalena and for the entire Piedmontese section of the work), and of several industrial plants (cement factories, thermoelectric power plants, incinerators, refineries, steelworks, ...).

During his activity as manager of the Lombardy Region, he prepared the "Guidelines for the public health component in environmental impact studies and preliminary environmental studies" (DGR X/1266 of 20.1.2014 and DGR X/4792 of 8.2.2016), the first Italian guidelines on the subject.

He is author (or co-author) of more than 250 scientific articles (or book chapters, publications, volumes, ...) on statistics and epidemiology topics (more than 60 published in international journals/books): the majority of these publications are referenced in the "Medline" database; and of more than 90 presentations at national and/or international scientific congresses.

He is editor of the journal La Medicina del Lavoro since 1984.

I suoi interventi

Dall'Annuario statistico del Servizio sanitario nazionale

In dieci anni meno ricoveri
e più assistenza territoriale

16 MAG 2024 | CARLO ZOCCHETTI

Il cambio di ruolo della assistenza ospedaliera spiega la diminuzione dei posti letto e produce alcuni aumenti di attività di assistenza territoriale. Con molte differenze tra le Regioni


La durata media dell'esistenza nei Paesi europei e nel nostro

La vita lunga degli Italiani
(soprattutto dei Trentini)

18 APR 2024 | CARLO ZOCCHETTI

Si muore in età più avanzata all'Ovest, meno avanzata all'Est. Liechtenstein in testa alla classifica, Bulgaria in coda. Nell'ultimo trentennio i maschi accorciano il gap rispetto alle femmine


Primi monitoraggi sulla libera professione in ospedale

Sanità, al cittadino-paziente
non giova l'intramoenia

25 MAR 2024 | CARLO ZOCCHETTI

Fallito l'obiettivo di essere un'alternativa all'attività istituzionale. Serve a compensare i bassi stipendi dei medici. Per il resto è un fattore di iniquità in contrasto con i "principi" del Servizio sanitario


Universalità, uguaglianza, equità dopo 45 anni di SSN

Sanità: principi fondativi
sempre meno praticabili

22 FEB 2024 | CARLO ZOCCHETTI

Urgente avviare un serio percorso di riforma. Fondato su una profonda riflessione sui valori ideali e non su contrapposizioni strumentali e sterili. Utopismo e ideologia sono i due vizi capitali da cui liberarsi


Analisi dei dati forniti dal rapporto Ocse "Health at a glance"

Sanità: paesi europei a confronto
L'Italia mostra luci e ombre 

16 GEN 2024 | CARLO ZOCCHETTI

Bene la bassa mortalità e l'attesa di vita. Carenza di infermieri e meno posti letto rispetto alle nazioni più avanzate. La percentuale della spesa sul pil ci colloca a metà tra Ovest e Est. Criteri e avvertenze per una valutazione


Tra bisogno di salute e redditività delle prestazioni

Sanità. I privati accreditati
selezionano i pazienti?

20 DIC 2023 | CARLO ZOCCHETTI

Dipende dai tipi di accreditamento delle attività e dalle tariffe per le prestazioni. Si tratta di due leve in mano al programmatore sanitario, cioè Stato e Regioni. Che possono affrontare  il problema


Analisi di un fenomeno da 4,6 miliardi che appare strutturale

Nord attrattivo, fuga dal Sud:
mobilità sanitaria irreversibile?

15 NOV 2023 | CARLO ZOCCHETTI

Da migliorare i tentativi di riequilibrare il sistema, senza minare la libera circolazione dei cittadini. Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Toscana le regioni con il saldo più positivo. La sorpresa Molise


Dal criterio della "spesa storica" alla attuale "quota capitaria"

Il fondo sanitario nazionale
e il suo riparto tra le regioni

16 OTT 2023 | CARLO ZOCCHETTI

Il fabbisogno annuale è stabilito in base ai Lea (livelli essenziali di assistenza) da erogare. La suddivisione territoriale avviene in base ai costi standard e a certe caratteristiche della popolazione. Ma i criteri cambiano sempre


Dati sulla mortalità nel 2020 a partire dal report Istat

«Per» Covid 78mila decessi
e altri 11mila «con» Covid

20 SET 2023 | CARLO ZOCCHETTI

L’effetto della pandemia ha interessato diverse altre patologie, con aumenti del numero delle morti specie nel caso del diabete e di malattie degli apparati respiratorio e uro-genitale


La partecipazione dei pazienti ai costi delle prestazioni

In cerca di una via d’uscita
dalla giungla dei ticket sanitari

20 AGO 2023 | CARLO ZOCCHETTI

Tassa ingiusta o strumento utile? Di sicuro regole troppo eterogenee e differenze eclatanti tra Regioni generano condizioni di non equità nell’accesso dei cittadini alle cure. Urge una riforma


Le fondamenta “sulla sabbia” del Sistema sanitario nazionale

Livelli essenziali di assistenza:
è necessaria una maxi-riforma

29 GIU 2023 | Camillo Rossi, Carlo Zocchetti

Mancanza di indicazione delle quantità da erogare, assenza di connessione con il livello di finanziamento, incompletezza del sistema di valutazione: così Il principio (giusto) dei LEA non è ben applicato e rimane astratto. Urge un profondo ripensamento


Un’analisi a partire dai dati resi noti da Agenas

Sanità. Prestazioni ambulatoriali
ancora sotto i livelli pre-Covid

10 MAG 2023 | Carlo Zocchetti

Il crollo nel 2020: da 230 milioni del 2019 a 164 milioni. Nel 2022 il numero di visite ed esami e risalito a 206 milioni. Il rimbalzo maggiore riguarda le prestazioni più costose.


Studio statistico dopo le affermazioni del ministro Schillaci

Sanità. Ricoveri inappropriati:
quanti sono e come limitarli

6 APR 2023 | Carlo Zocchetti, Mario Delloca

Ricorso alla degenza quando è evitabile: forse la cifra di 1,3 milioni è eccessiva, ma il fenomeno esiste. Ridurlo è possibile. Dai controlli alla formazione, ecco alcuni percorsi da attivare


Gli effetti indiretti della pandemia sul sistema sanitario nazionale

Covid 2020: crollo di ricoveri
e prestazioni ambulatoriali

14 MAR 2023 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

Degenze e day-hospital diminuiti del 20%, visite ed esami del 39%.  Solo per le cure oncologiche il calo è stato minimo. Da valutare se ci sia un peggioramento dello stato complessivo di salute della popolazione


Per il funzionamento del Servizio sanitario nazionale / 2

Medici e infermieri: quanti
ce ne serviranno? Il caso è serio

7 FEB 2023 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

Nei prossimi cinque anni i nodi verranno al pettine: alla scarsità di infermieri si aggiungerà lo scarso ricambio generazionale dei medici e la perdita di attrattiva della professione. È urgente che la politica prenda coscienza della situazione e agisca


Per il funzionamento del Servizio sanitario nazionale / 1

Medici e infermieri: quanti
ce ne serviranno? I dati attuali

1 FEB 2023 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

Quasi 700mila operatori fra pubblico e privato. Il numero dei medici è nella media europea, ma la loro età e sempre più avanzata e scarseggia il ricambio. Pochi gli infermieri. E forti le differenze territoriali


Sanità, nei modelli di valutazione dare spazio all’ottica del paziente

GEN 2023 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

La necessità di considerare anche la medicina territoriale e la dimensione socio-sanitaria, non solo le performance del contesto ospedaliero. L’esame dei risultati non deve essere una tantum ma un “habitus”. Che deve generare “a valle” reali cambiamenti


Come si sta ridisegnando
la funzione degli ospedali

DIC 2022 | Carlo Zocchetti

Meno ricoveri, meno giornate di degenza (e quindi meno letti occupati), maggiore complessità dei casi trattati. La missione moderna dei nosocomi lascia spazio ad altri contesti di cura della salute. Un processo che richiede attenzione e vigilanza


ARTICOLO | L’andamento dei conti nell’ultimo decennio

Quanto costa il Servizio sanitario?
Ecco tutte le componenti di spesa

DIC 2022 | Carlo Zocchetti

All’aumento del finanziamento corrisponde una crescita (maggiore) delle uscite correnti. Gli effetti del Covid. Balzo nell’acquisto di beni e servizi, contrazione della spesa farmaceutica. dAL 2012 Al 2021 Quasi decuplicato il deficit


Una panoramica completa su prestazioni, personale e spesa

Sistema Sanitario Nazionale:
tutti i numeri per conoscerlo

04 NOV 2022 | Carlo Zocchetti

Un mondo complesso di 27.000 strutture pubbliche e private accreditate, 210.000 posti letto, oltre 6 milioni di ricoveri, quasi un miliardo di analisi di laboratorio e mezzo miliardo di ricette. E si scopre che la Lombardia...


ARTICOLO | Attesa di vita e mobilità sanitaria nel 2021

Al Nord si campa più a lungo
dal Sud si va altrove a curarsi

11 OTT 2022 | Carlo Zocchetti

Nel Settentrione la speranza di vita alla nascita è di un anno e mezzo in più rispetto al Mezzogiorno. Bergamo e Cremona recuperano i tre-quattro anni “persi” a causa del Covid. Diminuisce la migrazione per i ricoveri, ma in Molise e Basilicata sfiora ancora il 30%


VIDEO | Il seminario del Dipartimento Salute della Fondazione

Medicina territoriale: sì al Pnrr
ma ci sono due nodi non risolti

07 MAG 2022 | Antonio Brambilla, Davide Croce, Paolo Migliavacca, Marco Trivelli, Andrea Urbani, Carlo Zocchetti

Programmatori ed erogatori di servizi concordano: giusto investire sulle Case della Comunità. Senza dimenticare due gravi criticità: il reclutamento di personale e la sostenibilità finanziaria. L’avvio sperimentale in Lombardia. La delusione del privato.


WEBINAR | Dipartimento Salute della Fondazione per la Sussidiarietà

Pnrr: opportunità o occasione persa
per la sanità italiana (e lombarda)?

09 MAG 2022 | Antonio Brambilla, Davide Croce, Paolo Migliavacca, Marco Trivelli, Andrea Urbani, Carlo Zocchetti

Il maxi-piano varato dal Governo stanzia 8 miliardi. Soprattutto per presìdi sul territorio. Riuscirà a colmare le lacune del sistema, aggravate dalla pandemia? Confronto a più voci fra “programmatori” a livello nazionale e regionale ed “erogatori” dei servizi pubblici e privati


Covid: in Italia 259mila morti?
Non credibili le stime di Wang

MAR 2022 | Carlo Zocchetti

Come calcolare con esattezza l’incidenza della pandemia sull’andamento della mortalità nel nostro Paese? Per avere tutti gli elementi si deve attendere. Ma già abbiamo indizi significativi da considerare attentamente. Ecco quali


I limiti della piattaforma dell’Istituto superiore della Sanità

Covid, dati giornalieri necessari
per non sbagliare le previsioni

24 MAR 2022 | Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

L’epidemia è considerata in contrazione mentre i nuovi contagi aumentano: un paradosso dovuto alla metodologia di calcolo dell’indice Rt. Per valutazioni più precise servo anche i numeri forniti dalla Protezione civile


PAPER | Un metodo statistico per calcolare l’impatto complessivo del Covid

I veri numeri dei decessi
per effetto della pandemia

15 NOV 2021 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

Sono 128.000 tra il 1 gennaio 2020 e il 30 giugno 2021. È quanto risulta dal confronto tra la mortalità attesa e il numero totale dei decessi osservati. In questo studio i dati sono anche dettagliati in base al genere (maschi e femmine: rispettivamente 74.000 e 54.000 morti) e per classi di età: l’eccesso di mortalità si registra a partire da 35 anni e cresce proporzionalmente con l’anzianità

Clicca qui!