Vai ai dipartimenti

Paolo Berta

Paolo Berta, laureato in scienze statistiche nell’Università di Padova, dal 2014 è ricercatore di statistica nel dipartimento di statistica e metodi quantitativi dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. La sua attività di ricerca riguarda principalmente l’applicazione di tecniche di analisi statistica multivariata e di modelli a effetti misti su dati cross-section e longitudinali nel campo della valutazione della qualità in sanità. Con il Crisp (Centro di ricerca interuniversitario per i servizi di pubblica utilità) dell’Università Bicocca ha lavorato al sistema di valutazione delle performance delle aziende sanitarie regionali.

Paolo Berta, graduated in statistical sciences in the University of Padua, since 2014 he is a researcher of statistics in the Department of Statistics and Quantitative Methods at the University of Milano-Bicocca. His research activity mainly concerns the application of multivariate statistical analysis techniques and mixed-effects models on cross-sectional and longitudinal data in the field of quality assessment in health care. With Crisp (Inter-University Research Center for Public Utilities) of Bicocca University he has worked on the performance evaluation system of regional health care companies.

I suoi interventi

Gli effetti indiretti della pandemia sul sistema sanitario nazionale

Covid 2020: crollo di ricoveri
e prestazioni ambulatoriali

14 MAR 2023 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

Degenze e day-hospital diminuiti del 20%, visite ed esami del 39%.  Solo per le cure oncologiche il calo è stato minimo. Da valutare se ci sia un peggioramento dello stato complessivo di salute della popolazione


Per il funzionamento del Servizio sanitario nazionale / 2

Medici e infermieri: quanti
ce ne serviranno? Il caso è serio

7 FEB 2023 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

Nei prossimi cinque anni i nodi verranno al pettine: alla scarsità di infermieri si aggiungerà lo scarso ricambio generazionale dei medici e la perdita di attrattiva della professione. È urgente che la politica prenda coscienza della situazione e agisca


Per il funzionamento del Servizio sanitario nazionale / 1

Medici e infermieri: quanti
ce ne serviranno? I dati attuali

1 FEB 2023 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

Quasi 700mila operatori fra pubblico e privato. Il numero dei medici è nella media europea, ma la loro età e sempre più avanzata e scarseggia il ricambio. Pochi gli infermieri. E forti le differenze territoriali


Sanità, nei modelli di valutazione dare spazio all’ottica del paziente

GEN 2023 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

La necessità di considerare anche la medicina territoriale e la dimensione socio-sanitaria, non solo le performance del contesto ospedaliero. L’esame dei risultati non deve essere una tantum ma un “habitus”. Che deve generare “a valle” reali cambiamenti


PAPER | Un metodo statistico per calcolare l’impatto complessivo del Covid

I veri numeri dei decessi
per effetto della pandemia

15 NOV 2021 | Paolo Berta, Giorgio Vittadini, Carlo Zocchetti

Sono 128.000 tra il 1 gennaio 2020 e il 30 giugno 2021. È quanto risulta dal confronto tra la mortalità attesa e il numero totale dei decessi osservati. In questo studio i dati sono anche dettagliati in base al genere (maschi e femmine: rispettivamente 74.000 e 54.000 morti) e per classi di età: l’eccesso di mortalità si registra a partire da 35 anni e cresce proporzionalmente con l’anzianità


Webinar 27 Febbraio 2021

Per una riforma della sanità lombarda

27 FEB 2021 | Felice ACHILLI, Paolo Berta, Giorgio Vittadini

Primi spunti dagli operatori impegnati nella lotta al Covid. Sottoscrivi il documento

Clicca qui!