Sussidiarietà > Sussidiarietà
Il Rapporto 2021/2022 all’attenzione dei media

“Ci aiuta e ci fa crescere”:
ora la sussidiarietà fa notizia

Dal Corriere al Sole 24 ore, da Avvenire a La Verità, la stampa rilancia dati e fenomeni indagati dalla ricerca curata dalla Fondazione in collaborazione con Istat. Si scopre che volontariato, non profit, partecipazione ad attività collettive non sono nicchie marginali, ma fattori essenziali dello sviluppo sociale. Leggi e scarica gratuitamente il Rapporto

Il Rapporto sulla sussidiarietà 2022 si sta facendo notare dai mass media, perché è ricco di dati e di notizie che fanno scoprire aspetti e dinamiche sorprendenti e non scontati dello sviluppo sociale italiano. Ha dato, per così dire, il via “Buone Notizie”, l’inserto di martedì del Corriere della Sera diretto da Elisabetta Soglio, che già il 28 giugno ha intitolato “La sussidiarietà che fa crescere” due intere pagine in cui si leggono l’articolo di Dario Di Vico e il commento del presidente dell’Istat Gran Carlo Blangiardo. Viene messo in grande evidenza che “l’impegno nelle attività collettive contribuisce a migliorare l’occupazione e a ridurre la povertà”. Ieri, 27 luglio, il Sole 24 Ore ha sottolineato quello stesso concetto, ospitando sotto il titolo “La sussidiarietà aiuta la crescita sociale e riduce la povertà” un pezzo a doppia firma Blangiardo/Vittadini.

L’Avvenire approfondisce: “La sussidiarietà, intesa come partecipazione sociale, partecipazione civica, volontariato, sostegno alle e delle associazioni, presenza di organizzazioni non profit in un territorio, e via dicendo, sembra essere non solo una infrastruttura sociale ben radicata nel nostro Paese, ma le si può attribuire buona parte della capacità di tenuta che ci caratterizza(Massimo Calvi, Una crisi dietro l'altra. Eppure l'Italia…, 19 luglio).

Con orgoglio nazionale La Verità di Maurizio Belpietro sottolinea il valore del non profit: “Italiani imbattibili in solidarietà”, titola in prima il pezzo di Giorgio Vittadini, focalizzando poi l’attenzione sulla più recente attualità nel seguito in pagina interna: “Sussidiarietà. Guerra e Covid hanno esaltato il non profit”.

Sky Tg24 è colpito dalla crescita ininterrotta del 5 per mille, cioè della quota fiscale che gli italiani possono decidere di erogare a favore di enti non profit: più 61% negli ultimi dieci anni (che non sono stati facili per nessuno). Anche Avvenire non manca di dedicare a questo aspetto un altro articolo (“Sempre più popolare in Italia il 5 per mille”).

Su la Difesa del popolo Andrea Casavecchia si addentra in una riflessione sulla “Vitalità nelle comunità” che si può rintracciare sui territori. Mentre si concentra sulle motivazioni dei volontari il quotidiano La Sicilia: “La stragrande maggioranza – rileva Nuccio Condorelli – dichiara che l’impegno vissuto ha incrementato la propria sensibilità verso le difficoltà degli altri e aumentato il desiderio di condividere le proprie esperienze. Questo si traduce in un incremento del capitale relazionale, e quindi in punto sorgivo dello sviluppo sociale”.

Numerose altre testate hanno fatto articoli “pescando” dalle anticipazioni del Rapporto. Citiamo ad esempio Il Centro, la Gazzetta di Parma, La Provincia di Cremona, La Provincia di Como, La Provincia di Lecco, La Provincia di Sondrio, L'Eco Di Bergamo.

Vai alla presentazione del Rapporto

Leggi le anticipazioni:
"L’esperienza di volontariato fa bene a chi la compie"
"Sussidiarietà e sviluppo sociale una relazione a prova di statistica"

SCARICA IL RAPPORTO

Clicca qui!