Economia > Finanza
VIDEO | Rapporto sulla sussidiarietà 2019/2020

Finanza e bene comune: alleanza necessaria per il Sud

Condividi

Dibattito dalla sede della Fondazione Banco di Napoli. “Per il Recovery plan è strategico il coinvolgimento sociale per sostenere investimenti e riforme che rilancino il Mezzogiorno”.

 

Come possono le diverse tipologie di operatori finanziari ed economici interagire fattivamente con il territorio per realizzare un reale sviluppo?  Prendendo spunto dal Rapporto “Sussidiarietà e… finanza sostenibile” a cura della Fondazione per la Sussidiarietà, e presentato dal prof. Alberto Brugnoli, direttore scientifico della Fondazione stessa, si è svolta una tavola rotonda moderata da Enzo D’Errio, direttore del Corriere del Mezzogiorno, cui hanno preso parte 
Carlo Borgomeo, presidente Fondazione CON IL SUD
Pasquale Calemme, presidente Fondazione di Comunità San Gennaro
Vito Grassi, vicepresidente Confindustria
Amedeo Manzo, presidente Federazione campana delle Banche di credito cooperativo
Rossella Paliotto, presidente Fondazione Banco di Napoli
Introduzione di Felice Siciliano, consigliere Fondazione per la Sussidiarietà; conclusioni di Giorgio Vittadini, presidente Fondazione per la Sussidiarietà

Felice Siciliano ha sottolineato come la crisi originata dalla pandemia ha reso indispensabile un’alleanza virtuosa tra finanza sostenibile e bene comune. Il Sud non può sprecare i fondi del Recovery Fund ma ciò non sarà possibile senza il coinvolgimento delle realtà territoriali e della società civile organizzata.

Oggi come oggi, la realtà è drammatica: “Impossibile trovare un Fondo immobiliare che investa a Sud di Roma”, ha detto Carlo Borgomeo, Presidente della Fondazione con il Sud. “C’è molto da lavorare - ha aggiunto – per mettere il Mezzogiorno nei circuiti finanziari. In questo lavoro serve un maggiore coinvolgimento anche dei soggetti non profit nel farsi parte attiva nelle questioni finanziarie. 

E a proposito di non profit, significativa l’esperienza di gestione delle Catacombe di San Gennaro, illustrata dal Presidente della Fondazione omonima, Pasquale Calemme: “Nel suo Rione Sanità, partendo dalla valorizzazione di risorse esistenti sul territorio ma da tempo dimenticate si sono create cooperative con conseguenti posti di lavoro. Queste realtà territoriali devono trovare l’attenzione della politica e delle realtà economiche e finanziare, senza cui anche l’eventuale aiuto pubblico risulterebbe infruttuoso assistenzialismo.

La Presidente della Fondazione Banco Napoli, Rossella Paliotto, ha lanciato le “tre P” - Pianeta, Persona e Prosperità - che devono essere linee guida di questo momento di ripensamento del futuro. Ha poi ricordato che la Fondazione ha valorizzato progetti sostenibili, non solo per il ritorno economico ma anche perché mirati a creare reti e rafforzare la comunità. 

“Se continuiamo con la politica dei sostegni, non cambieremo mai”, le ha fatto eco il Vicepresidente di Confindustria, Vito Grassi, il quale ha sottolineato come tante realtà del mondo imprenditoriale sono pronte a raccogliere le sfide che pone un nuovo modello di sviluppo sostenibile, anche perché questo significa partire dai bisogni del territorio.

E a sostegno delle realtà imprenditoriali del territorio, duramente provate dalla pandemia, si sono mosse le BCC. In Campania e in tutta Italia, se è vero – come ha sottolineato il presidente della Federazione Campana di queste banche, Amedeo Manzo, il credito cooperativo è passato a livello nazionale dall’8% al 15%.

Guardare all’esperienza storica di realtà come le casse rurali e le casse di risparmio – questa la conclusione di Giorgio Vittadini – aiuta a riprendere coscienza di che cos’è la finanza, cioè principalmente strumento di sviluppo e di welfare e non mezzo per arricchire solo alcuni.

 

Contenuti correlati

RICERCA | Rapporto sulla sussidiarietà 2019/2020

Sussidiarietà e... finanza sostenibile - 14° Rapporto

2021 | A cura di Alberto Brugnoli, Luca Erzegovesi, Giorgio Vittadini

Come sta cambiando il rapporto tra finanza ed economia reale? Qual è il contributo del sistema finanziario allo sviluppo sostenibile? Qual è la sua relazione con le realtà di base, è sensibile a una cultura sussidiaria?


VIDEO | Rapporto sulla sussidiarietà 2019/2020

“Sussidiarietà e... finanza sostenibile”: la presentazione a Milano

2 LUG 2020 | BRUGNOLI, ERZEGOVESI, FOSTI, MORGANTI, PALERMO, POMPEI

Dopo la crisi del 2008 e gli sconvolgimenti della pandemia, che cosa può e deve cambiare nel mondo finanziario? Un dibattito incentrato su quale ripresa e quale modello di sviluppo.

Ne hanno parlato

Corriere della Sera | 11 MAR 2021
Corriere della Sera | 15 FEB 2021
Il Resto del Carlino | 6 NOV 2020
ilsussidiario.net | 3 LUG 2020
Quotidiano.net | 3 LUG 2020
ilsussidiario.net | 2 LUG 2020