Educazione > Scuola 
VIDEO | Presentazione del documento “Public funding for parental choice”

Finanziamento pubblico per la scelta educativa in Europa

Condividi

Autonomia e parità come pilastri su cui si deve reggere una buona scuola. Sono principi affermati sul piano giuridico. Ma in pratica? Un confronto a livello internazionale

 

Introduzione

Massimiliano Tonarini, Presidente CDO Opere Educative 
Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà

Presentazione del documento “Public funding for parental choice of independent schools in Europe”
Tommaso Agasisti, Politecnico di Milano e Dipartimento Education Fondazione per la Sussidiarietà
Ignasi Grau, OIDEL - International organization for the right to education and freedom of education
Rodrigo Melo, ECNAIS – European Council of National Associations of Independent Schools

Commenti alla presentazione

Luisa Ribolzi, Sociologa

Prospettive

Mariastella Gelmini, Forza Italia
Simona Malpezzi, Partito Democratico
Gabriele Toccafondi, Italia Viva

Contenuti correlati

ARTICOLO | Primo Piano di “Atlantide” n. 45 (2019)

Perché l'Europa non cresce più?

GEN 2019 | Enrico Letta

La mia introduzione al tema “Perché l’Europa non cresce più” vuole aprire e provocare la discussione. Se devo ragionare in termini di provocazione mi viene da dire che l’Europa sta vivendo il paradosso delle tre P: noi non abbiamo mai avuto, come in questo momento, la compresenza di tre P così diverse tra di loro.


RICERCA | Rapporto sulla Sussidiarietà 2006

Sussidiarietà e... educazione

2007 | A CURA DI FONDAZIONE PER LA SUSSIDIARIETA'

Una forte percentuale di italiani è ancora a favore di un sistema di istruzione "statalista" e "centralista". Ma una netta maggioranza vuole un cambiamento, verso un modello più libero e flessibile.