Vai ai dipartimenti

Salvatore Ingrassia

Salvatore Ingrassia ha conseguito il dottorato di ricerca in “Matematica Applicata e Informatica” presso l’Università di Napoli Federico II (1991). È stato research fellow presso il "Département d’Intelligence Artificielle et Mathématiques (DIAM), Ecole Normale Supérieure de Cachan" (Francia, 1993-1994). Ha lavorato presso l’Università di Catania (1991-1998 e dal 2005 in poi) e l’Università della Calabria (Arcavacata di Rende, 1998-2005). È professore ordinario di Statistica (SECS-S/01) dal 2001. L’attività scientifica si è concentrata principalmente sulle seguenti tematiche: Clustering e Classificazione, Model-Based Clustering, Modelli Mistura, Statistica Computazionale, Reti neuronali, Algoritmi stocastici di ottimizzazione. Ha svolto attività di referee per numerose riviste scientifiche a livello internazionale ed è Associate Editor delle seguenti riviste: Advances in Data Analysis and Classification, Computational Statistics and Data Analysis, Statistical Methods and Applications. Ha ricoperto le cariche di Presidente di Consiglio di Corso di Laurea (Università della Calabria) Direttore di Dipartimento (Università di Catania). È stato Presidente del “Classification and Data Analysis Group” (CLADAG) della Società Italiana di Statistica per il biennio 2015-2017. È componente del Board of Directors of the "IASC-ISI International Association for Statistical Computing" per il quadriennio 2016-2020, membro del Council dell’International Federation of the Classification Societies (IFCS) per il biennio 2018-2020, Componente del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Statistica per il quadriennio 2020-2024.

Salvatore Ingrassia received his PhD in "Applied Mathematics and Computer Science" from the University of Naples Federico II (1991). He was research fellow at the "Département d'Intelligence Artificielle et Mathématiques (DIAM), Ecole Normale Supérieure de Cachan" (France, 1993-1994). He worked at the University of Catania (1991-1998 and from 2005 onwards) and at the University of Calabria (Arcavacata di Rende, 1998-2005). He is full professor of Statistics (SECS-S/01) since 2001. His scientific activity is mainly focused on the following topics: Clustering and Classification, Model-Based Clustering, Mixture Models, Computational Statistics, Neural Networks, Stochastic Optimization Algorithms. He has served as referee for several international journals and is Associate Editor of the following journals: Advances in Data Analysis and Classification, Computational Statistics and Data Analysis, Statistical Methods and Applications. He has held the position of Chairman of the Degree Council (University of Calabria) Director of Department (University of Catania). He was President of the "Classification and Data Analysis Group" (CLADAG) of the Italian Statistical Society for the biennium 2015-2017. He is a member of the Board of Directors of the "IASC-ISI International Association for Statistical Computing" for the four-year period 2016-2020, Member of the Council of the International Federation of the Classification Societies (IFCS) for the two-year period 2018-2020, Member of the Board of Directors of the Italian Statistical Society for the four-year period 2020-2024.

I suoi interventi

VIDEO | Primo momento del dibattito sul futuro degli atenei italiani (e non solo)

Università: a lezione di pandemia. Come cambiano didattica e ricerca

21 LUG 2021 | Massimo Castagnaro, Michele Castelli, Michele Faldi, Salvatore Ingrassia, Giudo Merzoni, Maria Gabriella Signorini, Lorenza Violini

Opportunità e limiti della didattica a distanza: le risposte di 17.000 docenti. Quale rapporto tra docente e studente per inoltrarsi nel percorso della conoscenza? Come recuperare scopo e significato dell’apprendimento? L’importanza della governance


WEBINAR | Via al dibattito sul futuro degli atenei italiani

Università: a lezione di pandemia. Come cambiano didattica e ricerca

21 LUG 2021 ORE 18.00 | Massimo Castagnaro, Michele Castelli, Michele Faldi, Salvatore Ingrassia, Giudo Merzoni, Maria Gabriella Signorini, Lorenza Violini

Sapere e cultura si sviluppano dentro relazioni umane tra docenti e studenti. Esse sono anche fattore essenziale per la formazione di persone responsabili. Come recuperare questa ampiezza di orizzonti e questa missione educativa?

Clicca qui!