Immagine Statica
 
Ricerca OVC (Our Valuable Children)

Il progetto OVC, in origine acronimo di Orphan and Vulnerable Children, ora rinominato Our Valuable Children, realizzato da AVSI in tre Paesi africani (Uganda, Kenya e Rwanda), con l’ausilio di ben 100 partners locali, che si occupano della cura e dell’educazione di 12.000 bambini orfani che vivono in contesti difficili e precari.
Il segno del successo di un progetto di sviluppo è dato dalla valutazione dei suoi outcome e dei suoi impatti in relazione alle risorse e alle metodologie impiegate. A tal fine il Dipartimento di Ricerca della Fondazione ha messo a punto per AVSI una metodologia di valutazione dei risultati ottenuti in relazione ad un campione rappresentativo di 1200 bambini ricorrendo a tre rilevazioni coincidenti con l’inizio del progetto (2006), ad un anno di distanza (2007) e alla fine del progetto(2009), fase attualmente in corso. Allo stesso tempo si sta procedendo alla valutazione finale dell’attività messe in opera dai partners locali.
I metodi utilizzati (analisi univariate e multivariate) hanno consentito già nella prima fase di poter esprimere un giudizio positivo sui risultati dell’intervento AVSI e sulla sua sostenibilità. Tra i risultati più interessanti presentati da Lucia Castelli, Giancarlo Rovati e Carlo Lauro alla George Washington University possiamo annoverare un sensibile miglioramento della qualità della vita e della scolarizzazione: dopo solo un anno la frequenza scolastica dei bambini è aumentata (se nel primo anno il 50% aveva una frequenza regolare, dopo un anno il 93% ha raggiunto questo traguardo). Per il 66% dei tutori il comportamento del ragazzo dal punto di vista relazionale è molto migliorato rispetto all’anno precedente. Il 62% è completamente soddisfatto di ciò che AVSI ha fornito e il 93% del campione intervistato mostra soddisfazione nel rapporto con l’assistente sociale che segue il bambino.
Si giustifica così il motto “I nostri bambini di valore” (Our Valuable Children) che ha così sostituito l’originale denominazione del progetto Orphan Vulnerable Children.

 

I risultati del progetto sono stati illustrati nel report finale pubblicato in inglese nel 2011.