• Argomentare per un rapporto ragionevole con la realtà. Strumenti per una Scuola di argomentazione
  • L'interessante nelle discipline
  • Quando brillano le idee...
  • Imprenditore: risorsa o problema?
  • Quale futuro per l'Europa?
  • Conoscenza e compimento di sé
  • Alle radici della crisi
  • La sfida del cambiamento. Superare la crisi senza sacrificare nessuno
  • Il cuore di Milano. identità e storia di una
  • Conoscenza e significato. Per una didattica responsabile
  • La sussidiarietà in Lombardia. I soggetti, le esperienze, le policy
  • Un “io” per lo sviluppo
  • Liberi di scegliere. Dal welfare state alla welfare society
I Saggi

I Saggi

Dall'uniformità alla differenziazione

Le politiche pubbliche sull'univeristà in Lombardia

 

a cura di Giorgio Vittadini e Arturo Galán

editore: Il Mulino


Pagine: 361
Anno: 2013
Prezzo: € 28,00
 

 

 

 

 

Il contesto territoriale nel quale sono inserite riveste, per le università, una rilevanza non secondaria. Ma anche il territorio trae beneficio dalla presenza delle università. L’istruzione superiore, infatti, è un fattore fondamentale per lo sviluppo del capitale umano e, di conseguenza, per lo sviluppo economico e sociale del territorio. Attraverso i contributi e le riflessioni di studiosi di diverse discipline il volume analizza un caso di studio, quello della regione Lombardia, per cercare di cogliere quale ruolo abbia effettivamente giocato la regione in un sistema di istruzione superiore come quello italiano, storicamente caratterizzato da una relazione duale tra Stato e università.
Richiamati elementi di contesto e dati quantitativi relativi al sistema universitario in Lombardia e ai rapporti tra istruzione superiore e mercato del lavoro, la ricerca mette a fuoco le politiche pubbliche poste in essere dalla regione in materia di ricerca scientifica, diritto allo studio, professioni e formazione professionale. Uno specifico approfondimento è dedicato all’analisi dei dati relativi alle politiche di diritto allo studio. Nell’ultima parte del volume, infine, vengono messe in evidenza alcune possibili prospettive di «policy» regionale per la crescita dell’università nel contesto globale, anche sulla base delle evidenze di una ricerca condotta con metodo «Delphi» su un campione di rappresentanti del mondo delle istituzioni, dell’università, del lavoro e delle professioni.