• Argomentare per un rapporto ragionevole con la realtà. Strumenti per una Scuola di argomentazione
  • L'interessante nelle discipline
  • Quando brillano le idee...
  • Imprenditore: risorsa o problema?
  • Quale futuro per l'Europa?
  • Conoscenza e compimento di sé
  • Dall'uniformità alla differenziazione
  • La sfida del cambiamento. Superare la crisi senza sacrificare nessuno
  • Il cuore di Milano. identità e storia di una
  • Conoscenza e significato. Per una didattica responsabile
  • La sussidiarietà in Lombardia. I soggetti, le esperienze, le policy
  • Un “io” per lo sviluppo
  • Liberi di scegliere. Dal welfare state alla welfare society
I Saggi

Alle radici della crisi

Le ragioni politiche, economiche e culturali di un processo ancora reversibile

 

a cura di Giulio Sapelli e Giorgio Vittadini

editore: BUR Saggi

Pagine: 160

Anno: 2013

Prezzo: € 10,00

 

 

 

 

"Di fronte a un mondo in cui il nichilismo coincide con la mercificazione integrale dell’esistente, ciò che è sacro nell’uomo sorge da un’eccedenza riconosciuta".

 

Uno strumento agile e prezioso per orientarsi nella crisi e andare oltre lo statalismo e la finanziarizzazione che hanno messo in ginocchio l’Italia e frustrato il desiderio di cambiamento e di costruzione della società.
Proprio partendo dalla difficoltà della situazione attuale, importanti personalità del mondo culturale e accademico hanno accettato la sfida lanciata dalla Fondazione CEUR e dalla Fondazione per la Sussidiarietà nel corso di una Summer school che ha coinvolto un gruppo qualificato di studenti universitari e di giovani ricercatori: confrontarsi con le ragioni profonde di una delle crisi più gravi che l’Italia e l’Occidente abbiano mai attraversato.
Tenendo presente la complessità dei fattori in gioco e cercando di offrire chiavi di lettura in grado di superare le apparenze e i luoghi comuni, gli interventi degli autori sono accomunati dalla stessa consapevolezza: tanto è impossibile un ritorno al passato quanto è urgente mettere in campo un nuovo slancio umano, creativo, religioso, una rigenerazione dell’io, che trovi nella sua esperienza presente le risorse per un compito storico: costruire il futuro. Ed è con la volontà di trovare soluzioni innovative che i contributi di questo volume si intrecciano in una prospettiva multidisciplinare – economica, sociologica, giuridica, politologica – capace di integrare i contributi delle singole discipline e di indicare così le strategie da cui ripartire per uno sviluppo più solido e giusto.