• Un mestiere per vivere. Il metodo di ASLAM
  • Far crescere la persona. La scuola di fronte al mondo che cambia
  • S.O.S. Educazione. Statale, paritaria: per una scuola migliore
  • L'università possibile. Note a margine della riforma
  • Esperienza elementare e diritto
  • Il liceo del lavoro
  • Lo sviluppo ha un volto. Riflessioni su un'esperienza
  • All'origine della diversità. Le sfide del multiculturalismo
  • Nelle mani dell'artigiano. Una realtà si racconta
  • Che cos'è la sussidiarietà. Un altro nome della libertà
  • Sussidiarietà fiscale. La frontiera della democrazia
  • A qualunque costo? Lavoro e pensioni tra incertezza e sicurezza
  • Banche e finanza. La transizione incompiuta
  • Capitale umano. La ricchezza dell'Europa
Punto di fuga

Eppur si muove

Innovazione e piccola impresa

 

di Raffaello Vignali
introduzione di Giorgio Vittadini
postfazione di Adriano De Maio
edizione Guerini e Associati

 

Pagine: 208
Anno: 2006
Prezzo: 15,00 €

 

 

L'investimento Le piccole imprese non possono innovare? E’ solo un vecchio slogan. Anche se ciò tende a sfuggire al dato statistico, le piccole imprese innovano: i prodotti, i processi, il design, l'organizzazione, il marketing. Spesso collaborano tra loro per innovare e cercano di collaborare anche con i centri di ricerca pubblici, che costituiscono la risorsa dei piccoli. L'innovazione non dipende dalle dimensioni dell'impresa, ma dal suo fattore centrale, il capitale umano, che è frutto dell'educazione: rischio, creatività, fiducia, gusto del bello e dell'utile, capacità di apprendimento. La strada per la competitività nell'economia parte dalla capacità di valorizzare queste dimensioni e di creare un circolo virtuoso tra imprese, sistema della ricerca, sistema finanziario e politiche di sostegno. Dalla capacità di con-correre per competere.