Sussidiarietà e... finanza sostenibile

Sussidiarietà e... finanza sostenibile

"Sussidiarietà e... finanza sostenibile"

Rapporto sulla sussidiarietà 2019/2020

 

a cura di Alberto Brugnoli, Luca Erzegovesi e Giorgio Vittadini 

Editore: Fondazione per la Sussidiarietà

Anno: 2020

 

 

 

 

 

 

 

Sotto la pressione di una crisi economica tra le più gravi della storia, il mondo finanziario è chiamato ad affrontare i problemi che lo avevano già portato alla grande recessione iniziata nel 2008.

 

Come sta cambiando il rapporto tra finanza ed economia reale? Qual è il contributo del sistema finanziario allo sviluppo sostenibile? Qual è la sua relazione con le realtà di base, è sensibile a una cultura sussidiaria?

 

Il Rapporto mette in luce il valore di una “biodiversità” di attori finanziari operanti nel contesto europeo e italiano, in grado di valorizzare in modo equilibrato le dimensioni sociale, ambientale ed economica.

 

In particolare, delinea le modalità attraverso cui una pluralità di soggetti, tra cui Cassa Depositi e Prestiti, fondazioni, banche, enti di previdenza, confidi, enti di microcredito e fintechs, può rappresentare l’architrave di un sistema finanziario sostenibile e sussidiario, capace di convogliare le risorse dell’Unione europea e del risparmio privato sul territorio, e quindi favorire una reale e duratura ripresa, assicurando così un futuro alle prossime generazioni.

 

La ricerca contribuisce al dibattito in corso sul superamento del modello di finanza d’impresa orientata alla creazione di valore per gli azionisti (shareholder value) a favore di una visione estesa a tutti i portatori di interessi e al benessere sociale (stakeholder value).