• AVSI OVC Project Final evaluation
  • Alla radice dello sviluppo: l'importanza del fattore umano
  • Al servizio della persona e della città. Libertà ed efficacia nei servizi pubblici locali
  • La povertà alimentare in Italia
Welfare, cooperazione e povertà

Dar da mangiare agli affamati

Le eccedenze alimentari come opportunità

 

di Paola Garrone, Marco Melacini, Alessandro Perego

editore: Guerini e Associati
  
Pagine: 272
Anno: 2012
Prezzo: € 15,00

 

 

 

 

Le eccedenze generate nella filiera agro-alimentare - in Italia 6 milioni di tonnellate, il 17% dei consumi alimentari annui - costituiscono una sfida per chi si interroga su come alleviare la povertà alimentare e per chi si impegna ad aiutare quanti ne soffrono. Si tratta di un numero di persone in continua crescita, che rende ancora più drammatica la situazione a fronte di una crisi che non sembra destinata a risolversi in tempi brevi. Quando le eccedenze non sono recuperate per soddisfare le esigenze alimentari delle persone, diventano spreco, almeno dal punto di vista sociale. Al tempo stesso, non tutte le eccedenze sono eliminabili all’origine;esse sono dunque un’opportunità per ridurre l’insicurezza alimentare. 

 

Il presente volume illustra i risultati di un primo tentativo di fornire una visione d’insieme del fenomeno dell’eccedenza alimentare e dello spreco nei diversi stadi della filiera agro-alimentare italiana. Sulla base di più di 100 studi di caso condotti nel settore primario, nell’industria di trasformazione, nella distribuzione e nella ristorazione e di un’indagine che ha coinvolto 6.000 nuclei familiari, vengono identificate le cause di generazione delle eccedenze alimentari e vengono stimati i valori dell’eccedenza e dello spreco, per i diversi settori e a livello nazionale. 

 

Il volume presenta inoltre le modalità di gestione che permettono di ridurre lo spreco e di destinare le eccedenze alla rete di food bank ed enti caritativi che quotidianamente assistono e accompagnano persone e famiglie indigenti. La ricerca offre alcuni suggerimenti e proposte per rendere più virtuoso l’utilizzo delle eccedenze e ridurre il più possibile lo spreco.

 

Il volume è stato presentato l'11 giugno al Politecnico di Milano, alla presenza del Ministro Corrado Passera, del Ministro Mario Catania e del Rettore del Politecnico Giovanni Azzone.