Immagine Statica
 
Mission

Mission

La Fondazione per la Sussidiarietà ha come mission l’approfondimento culturale-scientifico e la diffusione di una visione della società basata sulla centralità della persona e sul principio di sussidiarietà, con particolare rilievo agli aspetti educativi ad esso connessi.

La Fondazione è concepita come un luogo di ricerca, formazione e divulgazione intorno ai temi sociali, economici e politici. E’ un punto di elaborazione critica e sistematica dell’esperienza ed è mossa dall’interesse in chiunque desideri cercare la verità e affermare la libertà di ogni singolo uomo.

 

Obiettivi

Studio delle tematiche sociali, economiche e politiche affrontate a partire dall’osservazione dell’esperienza e secondo il criterio della sussidiarietà;

Educazione e formazione (di eccellenza, di orientamento e professionale) nell’ambito dell’agire socio-economico;

Promozione del dialogo con tutte le realtà interessate a uno sviluppo che rispetti il pluralismo e tenda al bene comune.

 

Valori

Centralità della persona
Ogni singola persona è unica e irripetibile e la sua dignità è più grande di qualunque struttura. Le esigenze di verità, di giustizia, di bellezza, di felicità che costituiscono la radice del cuore di ogni uomo non possono essere sacrificate ad alcun progetto politico, sociale o economico. Questa coscienza è fattore di pace e di sviluppo: valorizzando ogni identità, che tenda al bene comune, è possibile realizzare uno spirito di vera solidarietà.

Sussidiarietà
E’ il principio che consegue alla centralità della persona e della sua libertà di agire per il bene comune: “siccome è illecito togliere agli individui ciò che essi possono compiere con le forze e l’industria propria per affidarlo alla comunità, così è ingiusto rimettere a una maggiore e più alta società quello che dalle minori e inferiori comunità si può fare” (Quadragesimo Anno).

Cultura
Intesa come coscienza critica e sistematica delle esperienze in atto. Ha come criterio le esigenze ultime delle persone e non giudizi basati su criteri parziali e ridotti. In questo senso la cultura si connette al principio di sussidiarietà perché muove dall’esperienza e non da costruzioni ideologiche.

Identità e relazione
Si riconosce l’importanza del dialogo tra diverse culture nella convinzione che l’accettazione e il confronto con la diversità è alla base di ogni vero pluralismo e condizione per la crescita di ogni identità. In quest’ottica un assetto democratico non riguarda solo l’aspetto politico, organizzativo o elettorale, ma deve tendere ad affermare le condizioni per cui ognuno possa sviluppare fino in fondo le sue potenzialità.